Istituzioni

Aree e uffici

Modulistica

Albo Pretorio

PAT e PI

Dati del Comune

C.F e P.Iva: 00537800245
Cod. Istat: 024041
Cod. catastale: D750
Codice Univoco identificativo dell'ufficio destinatario della Fatturazione Elettronica: UFEZI8

Newsletter

         

Posizione geografica (confini – monti –valli)

Foza è situato a 1083 metri dal livello del mare. Occupa la parte nord-orientale dell'Altopiano di Asiago. Possiede inoltre 862 ettari di terreno nella zona del Ghertele. Il Ghertele apparteneva in passato ad una possidente signora la quale poi lo lasciò in eredità ai Sette Comuni.

Foza è circondato dalle Melette (m. 1730) M.Miela (m. 1780) M. Spill (m. 1800), M. Fior (m. 1824), M. Castelgomberto (m. 1771), M. Tonderecar (m. 1673), Passo Zomo (m. 1140) M. Badenecche (m. 1464), Colle di Sasso Rosso (m. 1196), Monte Cornon (m. 1004), e dal colle di San Francesco (m. 1139).

E' racchiuso fra la Valgadena che lo divide dal Comune di Enego, la Val Brenta che segna il confine con il Comune di Valstagna, la Val Frenzela che rappresenta il confine con Valstagna e con Gallio, la Val Miela che lo separa dal Comune di Gallio.

Le rocce che costituiscono le cime sono di tipo carsico e di conseguenza povere d'acqua. Le valli sono di origine glaciale. La parte più abitata del paese con il centro è posta sul dorso di un colle che si snoda dal Cappon ai piedi delle Melette e prosegue poi fino al Colle di San Francesco. Ci sono poi molte contrade, alcune delle quali sparse e lontane dal centro inoltre sono per lo più poco abitate.

Esse sono: Ribenak, Costalta, Ekar, Stona di sopra e Stona di sotto, detta anche Tommasini di sopra o di sotto, Valpiana, una volta detta Tessar di sotto, Labental, Gecchelini, Cruni, Via Roma, Via Turba, Pubel, San Francesco, una volta chiamata Tessar di sopra, Knotnak, Totari, Obestap, Ravanelli, Ronar, Ciepar, Valcapra, una volta suddivisa in Via Polenti e Contri di sopra e di sotto, Ori Biasia, Chiomenti di sopra, Carpanedi, Lazzaretti, Furlani, San Rocco o Gavelle, Guzzi, Catagni, Stainer, Valcestona, Reitle, Ori Chiomenti, Ori Kigner, Badaile, Mengar.

Quasi tutte le località portano il nome cimbro o derivato dal cimbro, il dialetto tedesco che era usato comunemente a Foza molti anni fa.

  • Tonderecar: monte dei tuoni;
  • Fratte: radura;
  • Zomo: orlo;
  • Stainer: terreno sassoso;
  • Gozar: posto dei caprai;
  • Dorental: valle arida;
  • Valcestona: valle con pietre;
  • Ciepar: posto dei vitelli;
  • Tal: valle;
  • Reitarle: sentiero che si può percorrere a cavallo;
  • Pruno – Balt: fontane nel bosco;
  • Chigner: posto dei bambini;
  • Obstap: sentiero alto;
  • Krakental: valle dei rumori;
  • Pubel: colle;
  • Valgadena: valle di passaggio;
  • Tessar: bosco con grandi alberi da fare tavole;
  • Lof: Buco;
  • Krotnak: posto delle rocce;
  • Ekar: angolo;
  • Ribenak: contrada di confine;
  • Stigola: sentiero a gradini;
  • Stona: pietra;
  • Kear: curva.

[per i contenuti di questa pagina si ringrazia la Sig.ra Cappellari Paola di Foza]

Comune di Foza, via Roma 2 - 36010 Foza (VI) - tel. 0424 698003 fax 0424 698281 e-mail info@comune.foza.vi.it - P.E.C. foza.vi@cert.ip-veneto.net - C.F. e P.I. 00537800245